Blog
CONDIVIDI
Condividi Condividi Condividi Condividi

E-commerce | Best practice per personalizzare l’offerta nello Shopping Online

Nel nostro precedente articolo sullo shopping online abbiamo visto nel dettaglio i numerosi vantaggi nel personalizzare l’offerta presso i propri utenti. Adesso vogliamo, invece, proporvi le best practice per implementare al meglio questa strategia.

 

1. Scegli una soluzione in grado di supportarti al meglio

Senza dubbio, è indispensabile dotarsi di una soluzione che permetta di gestire al meglio  un rapporto continuativo con l’utente. Parliamo ovviamente di un CRM – Customer Relationship Management – che, alla raccolta di informazioni chiave sulla storia e sul comportamento del cliente, combini strumenti di Artificial Intelligence.

Lato nostro, non possiamo che proporre Salesforce: il CRM numero uno al mondo che associa moduli dedicati come il Commerce e il Marketing Cloud al potere dell’Intelligenza Artificiale di Salesforce Einstein.

 

2. Pianifica una strategia gestibile per personalizzare l’offerta

Inizia a implementare i suggerimenti per una sola tipologia di prodotto. In questo modo, potrai aggiungere nuovi prodotti dopo aver valutato quali strategie sono efficaci e quali sono invece da migliorare. L’Intelligenza Artificiale va configurata nel tempo.

 

3. Sfrutta al massimo il potere delle ricerche che l’utente compie nel sito

Rendi fissa la barra di ricerca sul sito web, così che il cliente potrà averla sotto mano durante tutto il suo percorso di navigazione. L’Intelligenza Artificiale raccoglie infatti da ogni ricerca e selezione effettuata dagli utenti dati utili a personalizzare l’offerta. Usando queste informazioni, potrai ottenere risultati notevoli non solo proponendo il cross-selling di altri prodotti, ma anche fornendo contenuti predittivi a ciascun utente insieme ai suggerimenti di prodotto.

 

4.  Fatti aiutare dall’Intelligenza Artificiale nell’esecuzione tattica

Delega allo strumento di Artificial Intelligence le decisioni tattiche e ottimizza il tuo tempo. In questo modo, potrai concentrarti sulle decisioni strategiche da prendere e su eventuali problemi che necessitano dell’intervento umano per essere risolti. Ad esempio, lasciando all’AI il compito di occuparsi dei suggerimenti di prodotto, il team sarà più efficiente e gli utenti avranno esperienze di shopping online sempre più personalizzate man mano che si procede.

 

5. Testa e ottimizza i suggerimenti di acquisto nello Shopping Online

Implementati i suggerimenti iniziali, è necessario determinare il modo migliore per attivarli sul sito internet e finalmente personalizzare l’offerta. A riguardo è importante agire tenendo sempre d’occhio i risultati di valutazione delle azioni e strutturando un piano di azione con modifiche regolari. Sarà così possibile supportare i punti di forza e identificare le opportunità di crescita.

 

6. Utilizza dati accurati

É importante iniziare con un set di dati accurati. Se i dati sono puliti e organizzati, il sistema di Intelligenza Artificiale potrà personalizzare l’offerta al meglio sin da subito garantendo dei risultati di vendita efficaci.

 

7. Prendi in considerazioni nuovi canali per veicolare i suggerimenti di acquisto

Una volta ottimizzata la personalizzazione dell’offerta per le pagine prodotto, coinvolgi altri mezzi per offrire ai clienti i suggerimenti di acquisto. Potresti lavorare ad esempio sulla Home Page o sulle pagine delle categorie. Inoltre, espandi la comunicazione via email e perché no, via retargeting all’utente attraverso Facebook o altri strumenti. Oltre a rappresentare per il tuo business nuovi canali di promozione e vendita, l’interazione dell’utente con questi andrà a migliorare ulteriormente la conoscenza del cliente.

 

[Fonte: Salesforce “Personalizzazione nello shopping”]